L'azienda agricola

Uliveto

L’impianto è stato creato nella primavera del 2020, con 7 varietà di ulivi, selezionati in base alle caratteristiche geografiche, territoriali e climatiche del nostro terreno.

Borgiona, Don Carlos, I79, Leccio del corno, Verzola, Pendolino, Leccino e Moraiolo tra 5 anni entreranno in produzione e ci permetteranno di creare Oli di oliva monocultivar e blend.
Il challenge che domani bisognerà affrontare sarà combinare produttività e qualità in un clima progressivamente sempre più caldo.

Per questo una delle nostre priorità è una buona gestione dell’acqua e il mantenimento dell’umidità del terreno l’estate tramite pacciamature.

Foresta commestibile

La proprietà aveva già qualche albero da frutta, ma molto presto il nostro desiderio è stato di devolvere più terra alla coltivazione di alberi da frutta. 

Sono state quindi selezionate da vari vivai in Italia varietà antiche di ciliegi, albicocche, meli, peri e prugni. 

La maggior parte dei nuovi alberi sono quindi di varietà autoctone, con una fioriture e una produzione più tardiva delle varietà più commerciali, e quindi meno a rischio di gelate tardive e con caratteristiche di lunga serbevolezza. 

L’orto

Il nostro orto nasce più da un desiderio di sperimentazione che solamente dalla necessità.

Durante il covid, rinchiusi nei nostri appartamenti di città ci siamo messi a studiare permacultura, e una volta finiti i lavori è stata una delle prime cose che abbiamo fatto.

Siamo solo agli inizi, ci rendiamo conto che la strada dell’apprendimento è ancora molto lunga, ma ogni anno abbiamo delle sorprese, piacevoli e meno piacevoli.

Fotovoltaico per il pianeta

L’anno 2023 è stato anche anche un anno di innovazione tecnologica e l’arrivo di un nuovo impianto fotovoltaico, che accoppiato alle pompe di calore diminuirà moltissimo il nostro fabbisogno in elettricità e gas.